Fumetto e didattica

Krazy Kat<br />
<br />
<br />

Krazy Kat

Il fumetto costituisce per molti il primo approccio alla lettura autonoma e, grazie alla sua intuitività e alto grado di coinvolgimento, genera spesso un immediato desiderio di confrontarsi creativamente con la narrativa per immagini.
Nell’uso di questo linguaggio vediamo attivarsi una vasta gamma di capacità cognitive, che interessano percezione, memoria, abilità di compiere inferenze, di progettare e valutare il proprio lavoro. L’identificazione – o il distacco – dai personaggi e la decodificazione degli stereotipi sono altresì importanti, perché conducono verso l’alfabetizzazione critica, che ha un ruolo sempre più centrale nella didattica a tutti i livelli scolastici.
Come linguaggio, quindi contenitore, il fumetto può trattare i contenuti più diversi con altrettanta varietà di stili ed approcci, la cui specificità diventa parte integrante dell’esperienza.