L’ULTIMO DECENNIO DEL NOVECENTO IN FIERA

 
 

Durante gli anni Novanta i premi attribuiti dalle giurie della Fiera del Libro per Ragazzi furono modificati, per adattarli ai cambiamenti che erano allora maturati nell’ambito grafico ed editoriale. Si raggiunse così la forma, tuttora in vigore, del BolognaRagazzi Award (BRAW) suddiviso nelle due categorie “Fiction” e “Non Fiction”.

Del resto, gli anni Novanta sono stati un momento di esplorazione di nuove strade grafiche, ma anche una fase di transizione: la ricerca di originali forme di espressione e il recupero intelligente di certe parti della tradizione artistica del passato sono state le due caratteristiche più interessanti di quegli anni di fine secolo. 


Tutto questo ha consentito alla letteratura per l’infanzia dell’epoca di saper raccontare temi a volte drammatici, ma sempre profondamente importanti per la formazione dell’infanzia lettrice.

A titolo esemplificativo si possono ricordare qui due albi illustrati che, sotto molti punti di vista, mostrano le esperienze grafiche dell’ultimo decennio del secolo scorso: si tratta di Der standhafte Zinnsoldat (Vincitore del BRAW per la sezione Fiction Children, 1997; Sauerländer Verlag, Aarau-Frankfurt am Main, Salzburg, Switzerland-Germany-Austria, c1996) di Jörg Müller e di Pinocchio (Menzione per il Graphic Prize for Children, 1990; Collins, London, United Kingdom, 1989) illustrato da Chris McEwan.
APPROFONDISCI